OfferteOfferte
Inviare richiesta
Newsletter abbonare
Prenota online
L’Alpe di Luson

L’Alpe di Luson: il suggestivo altopiano a due passi di distanza

L’Alpe di Luson è il secondo più grande altopiano d’Europa, preceduto solo dall’Alpe di Siusi. Sulle sue creste si estendono più di 20 km di lussureggianti pascoli e praterie: infatti, è anche l’altopiano più lungo dell’Alto Adige. Per gli agricoltori, l’Alpe di Luson è un vero e proprio dono della natura. Durante la stagione calda fanno pascolare il bestiame nei prati d’altura, e sempre lì si procurano il foraggio per l’inverno. Tramite il pascolo e un disboscamento moderato, l’agricoltura ha conferito all’Alpe un aspetto caratteristico davvero affascinante, capace di attrarre sia gli escursionisti che gli amanti della natura. Senza i nostri contadini di montagna, infatti, l’Alpe di Luson sarebbe soffocata da fitte foreste di conifere, che non ne diminuirebbero certo il fascino ma purtroppo l’accessibilità e la varietà di habitat naturali. Troverete quindi nelle immediate vicinanze un paradiso naturale dove le esperienze non finiscono mai.

L’Alpe di Luson: il suggestivo altopiano a due passi di distanza

Il non plus ultra per gli escursionisti

Se chiedete agli escursionisti esperti che conoscono bene l’Alto Adige quali sono le mete più amate per le escursioni, sicuramente sentirete nominare l’Alpe di Luson. Camminare lungo strade di montagna secolari che salgono dolcemente, passare per antichi masi e, a poco a poco, salire sempre più su, raggiungendo i pascoli d’alta quota, è una delle esperienze più memorabili di una vacanza in Alto Adige. Una volta giunti in cima, vi attende una strabiliante vista panoramica sulle Dolomiti, le Alpi Sarantine e della Zillertal, sul parco Vedrette di Ries-Aurina e su quello Alti Tauri. Ai vostri piedi vedrete sbocciare genziane e stelle alpine. Forse verrete attirati dal laghetto Glittner, da dove godrete di una vista unica sul Sass de Putia.

Il non plus ultra per gli escursionisti

Due splendidi tour delle vette

Se siete in forma, avrete voglia di mirare alle vette dell’Alpe di Luson: il Monte Campiglio (2190 m) e il Giogo d’Asta (2194 m). Anche questi tour sono fattibili e non troppo faticosi. Una gioia per gli occhi è anche la vista del pascolo Kreuzwiese, che con i suoi dieci ettari è il più grande prato dell’Alpe di Luson. Proprio lì pascolano le mucche da cui prendiamo il latte per produrre il nostro delizioso formaggio dell’Alpe.

Due splendidi tour delle vette