OfferteOfferte
Inviare richiesta
Newsletter abbonare

Qui trovate la nostra informativa sulla privacy e le condizioni di revoca.

Prenota online
Escursioni invernali

Escursioni invernali sull’Alpe di Luson e Rodengo

Non volete rinunciare a una bella escursione neanche in inverno, ma andare con le ciaspole o sugli sci vi sembra troppo faticoso? Indossate allora i vostri scarponi da montagna e seguite uno dei tanti percorsi tracciati intorno a Luson, sull’Alpe di Luson o sulla vicina Alpe di Rodengo, sgomberati dalla neve. In inverno il nostro paesaggio idilliaco si tramuta, rivelando un nuovo incantevole volto che potrete scoprire voi stessi con camminate per nulla impegnative. Il cielo sconfinato e incredibilmente limpido permette una visuale ancora migliore e crea un affascinante contrasto con il paesaggio bianco. Le escursioni nei dintorni di Luson vi daranno la possibilità di sperimentare in prima persona la freschezza e il candore della natura.

Escursioni invernali sull’Alpe di Luson e Rodengo

Dal passaggio transalpino al tour dei rifugi

L’Alpe di Luson vi offre le più disparate escursioni invernali. Lì potrete fare tranquille passeggiate sull’altopiano e anche più su. Gli accoglienti rifugi, aperti anche d’inverno, vi attireranno con una bevanda calda e un delizioso spuntino. Potete inserire il Rifugio Prato Croce tra le vostre mete, e fare una piacevole escursione con i vostri ritmi. Il giro panoramico di Luson, un tour al Rifugio Rastner sul parcheggio Tulper Gampis o i passaggi transalpini sono solo alcune delle tante escursioni invernali degne di nota che potrete fare nella nostra regione. E anche l’Alpe di Rodengo, quasi un tutt’uno con quella di Luson, è un territorio di escursioni invernali che vanta numerosi punti panoramici e sentieri in cui regna una quiete assoluta.

Dal passaggio transalpino al tour dei rifugi

Escursioni e slittino in un unico tour

Vi diamo un consiglio: combinate la vostra escursione invernale con una discesa in slittino! Le piste da slittino di Luson invitano a salire a piedi fino al punto adatto per la partenza per poi scendere con lo slittino gridando “urrà!”.